Come preparare in casa il concime con le bucce di banana

- Consigli

Dalle bucce di banana si può ottenere un concime naturale ed economico, molto efficace per la cura delle piante da fiore e da orto. Il macerato di banana è utile soprattutto nel periodo di produzione dei frutti (fruttificazione) e di fioritura, perché è ricco di potassio e altre sostanze nutritive che aiutano i nostri vegetali nel momento di massimo dispendio di energie.

Come si usa? Può essere impiegato per innaffiare le piante in vaso e l’orto. Risulta particolarmente efficace per le orchidee, il peperoncino, le piante grasse e le piante fiorite come orchidee e ortensie, perché ne facilita la fioritura. Si tratta di un trattamento da ripetere ogni 15 giorni in estate e meno frequentemente, una volta al mese, in inverno.

Prepararlo è molto facile! Ci sono diversi metodi per produrre il concime di banane in casa: vi basterà seguire questa guida pratica per capire come fare in casa un fertilizzante naturale subito pronto all’uso.

Come preparare in casa il concime con le bucce di banana?

Per prima cosa, dovete procurarvi un po’ di bucce di banana: è utile averne almeno 5, per produrre una quantità adeguata di concime. In attesa di accumularne una discreta quantità, potete iniziare a conservarle in frigorifero, chiuse in un contenitore, oppure in freezer, come preferite. Ecco di seguito le istruzioni per trasformare le bucce in un ottimo concime.

1. Concime liquido con bucce di banana (preparazione a caldo)

  • tagliare a pezzi le bucce, affettandole su un tagliere (ci serviranno 5 bucce per ogni litro d’acqua)
  • riempire una pentola con un litro d’acqua e portarla a ebollizione
  • quando bolle, aggiungere le bucce alla pentola e far bollire per almeno 15 minuti
  • spegnere il fuoco e far raffreddare il contenuto della pentola
  • volendo, è possibile frullare con il minipimer le bucce di banana, così da rendere più ricco il concime
  • scolare e filtrare il macerato liquido (senza buttare via le bucce di scarto: possono essere usate direttamente nel vaso, come pacciamatura sopra il terriccio!)
  • versare il liquido ottenuto in una bottiglia di plastica, con l’aiuto di un imbuto

Il macerato di bucce di banana è pronto! Questo concime liquido può essere usato, insieme all’acqua, per innaffiare le piante. La proporzione da tenere a mente è 1:2, ovvero, per esempio, 1 litro di concime va unito a 2 litri d’acqua e poi può essere usato per l’irrigazione di fiori e nell’orto (pomodori, zucche, peperoncini).


2. Concime liquido (preparazione a freddo)

Questo metodo è ancora più semplice del precedente: vi basterà mettere alcune bucce di banana in un secchio pieno d’acqua, e lasciarle immerse a macerare per almeno 48 ore. Poi, tolte le bucce dal recipiente, il liquido potrà essere usato direttamente per innaffiare le piante. In questo caso la presenza di potassio è inferiore, e il concime sarà meno concentrato ma comunque utile per arricchire l’acqua di alcune proprietà nutritive. Questo concime liquido può essere conservato per un paio di giorni.


3. Concime secco

  • Mettere le bucce di banana su una teglia da forno, disposte con la parte fibrosa verso l’alto (e la buccia liscia, esterna, verso il basso)
  • Cucinarle in forno a bassa temperatura, finché non saranno annerite (per non sprecare, inseritele nel forno spento dopo aver cucinato qualcosa)
  • Togliere la teglia dal forno e sminuzzare le bucce a pezzetti, da conservare in un contenitore ermetico
  • Le bucce di banana così preparate possono essere usate come pacciamatura nei vasi o nel terreno.